Regolamento interno palestra Equilibrio

art. 1 – validità del Regolamento

1.1 Il presente regolamento, unitamente alle Condizioni Generali di Contratto governa il rapporto fra allievo ed Equilibrio ssdarl (di seguito anche “lo Studio”).

1.2 Il Regolamento si ritiene conosciuto in quanto pubblicato sul sito di Equilibrio ssdarl e sulla app di gestione delle prenotazioni log-fit nonché affisso nei locali in cui si svolge l’attività sportiva ed è stato accettato dall’allievo con la sottoscrizione delle Condizioni Generali di Contratto.

art.2 – quota di iscrizione

L’allievo è tenuto a pagare la quota di iscrizione che viene indicata all’inizio di ogni anno solare dallo Studio mediante pubblicazione in app ed affissione nei locali dello Studio.

art.3 – accesso ai locali ed alle lezioni

3.1 L’accesso alla palestra per lo svolgimento dell’attività sportiva è riservato ai sottoscrittori di abbonamento che abbiano regolarmente prenotato una lezione

3.2 Per l’accesso alle lezioni sono altresì condizioni necessarie: aver consegnato certificazione medica valida ed indossare idoneo abbigliamento come specificato negli articoli che seguono.

art.4 – certificato medico e condizioni di salute

4.1 L’allievo deve produrre e consegnare, all’atto di iscrizione o, comunque, prima dell’inizio della prima della prima lezione, nonché a seguito della scadenza, adeguata certificazione medica attestante la sua idoneità all’esercizio della pratica sportiva non agonistica. La mancata consegna e/o rinnovo della certificazione, legittima Equilibrio ad impedire l’accesso dell’allievo alle lezioni anche se prenotate.

4.2 Equilibrio non è tenuta a verificare la veridicità del certificato medico ne’ a controllare le condizioni fisiche dell’allievo, pertanto non assume alcuna responsabilità per le conseguenze negative che l’allievo dovesse subire, ad eccezione dei casi di comprovato dolo o colpa grave di Equilibrio o dei suoi preposti e/o collaboratori.
4.3 L’occultamento volontario o involontario da parte dell’allievo di eventuali patologie precedenti o in atto al momento della lezione, ove scoperte, darà ad Equilibrio il diritto di estromettere l’allievo dalla lezione in corso e/o di impedirgli di intraprenderla ove non iniziata.

Nel caso in cui la cosa abbia cagionato danno ad Equilibrio, sarà legittimata a chiederne il risarcimento all’allievo.

art.5 – abbigliamento

L’attività sportiva svolta presso i centri dello Studio non richiede abbigliamento od attrezzatura particolari, tuttavia è richiesto all’allievo di indossare capi sportivi adeguati all’attività fisica dilettantistica a corpo libero ed al decoro, è dunque vietato circolare nei locali della palestra senza indumenti.

art.6 – responsabilità dell’allievo

6.1 Oltre a quanto stabilito nelle Condizioni Generali di Contratto e sopra nel presente Regolamento, che l’allievo deve osservare scrupolosamente, egli ha i seguenti obblighi specifici (l’elenco non ha valore esaustivo):

I) l’utilizzo di tutte le attrezzature è sottoposto al buon senso ed al corretto utilizzo da parte dell’allievo che in ogni caso solleva Equilibrio da qualsiasi responsabilità civile e penale. Al termine della lezione l’allievo è tenuto a lasciare la postazione in ordine e pulita, collaborando alla sanificazione degli attrezzi e delle attrezzature utilizzando i presidi forniti dallo Studio.

II) all’interno del centro sportivo è severamente vietato all’allievo svolgere attività di istruttore/personal trainer/allenatore nei confronti di altri clienti anche se in forma gratuita, essendo le predette mansioni svolte unicamente e riservate al personale interno, specificatamente qualificato;

III) ove fornito ed utilizzato, è obbligatorio lasciare libero l’armadietto dopo l’uso, in caso contrario gli armadietti chiusi verranno aperti forzatamente per preservare la sicurezza della struttura, senza effettuare alcuna ispezione sulle cose lasciate all’interno che verranno conservate per 30 giorni presso i locali del centro sportivo senza che ciò costituisca obbligo di custodia. Trascorso il termine detto i beni si considereranno abbandonati dall’allievo con facoltà per Equilibrio di disporne, eventualmente anche liberandosene in discarica;

IV) è assolutamente vietato fumare nei locali del centro e consumare cibo;

 V) non è consentito correre.

6.2 Tutti i danni alle strutture ed ai beni del centro sportivo nonché ad altri allievi o terzi, anche se cagionati nell’esercizio di attività svolte con istruttori di Equilibrio, saranno di responsabilità di chi li avrà cagionati con conseguente obbligo risarcitorio ai sensi dell’art. 2043 c.c..

6.3 E’ responsabilità dell’allievo rispettare le indicazioni ricevute col programma personale di attività fisica o impartite dall’istruttore durante la lezione.

art.7 – responsabilità dello Studio

7.1 Equilibrio vigilerà con la dovuta diligenza, prudenza e perizia affinché nei locali del centro sportivo non
si verifichino incidenti, lesioni, malattie o comunque eventi dannosi e provvede altresì a coprire i rischi da responsabilità civile mediante apposita polizza assicurativa, con adeguati massimali, con esclusione della copertura antinfortunistica.

7.2 Lo Studio non sarà responsabile nei confronti dell’allievo o suoi aventi causa per i danni derivanti da:

I) comportamento contrario alle norme di legge, alle Condizioni Generali, al Regolamento Interno o alle normali regole di prudenza richieste per l’esercizio delle attività praticate nel centro sportivo;

II) azioni od omissioni di terzi rispetto ad Equilibrio salvo se dovute a dolo o colpa grave della stessa e, in tal caso, solo nei limiti della responsabilità percentuale attribuitale;

III) cause derivanti da caso fortuito o forza maggiore.

7.3 Equilibrio non è custode degli oggetti e dei beni che gli allievi portano con se’ o comunque introducono nel centro sportivo e/o lasciati all’interno dei locali stessi, compresi quelli riposti negli appositi armadietti messi a disposizione degli allievi, pertanto, non potrà essere invocata dagli allievi la responsabilità di cui all’art.1783 del Codice Civile.

Ove messo a disposizione l’armadietto, l’allievo ne ha la piena ed esclusiva disponibilità; l’armadietto è concesso in uso temporaneo per il periodo della lezione e dovrà essere svuotato prima di lasciare il centro sportivo.

art.8 – gestione ed organizzazione delle lezioni (per corso con crediti)

8.1 L’allievo ha la possibilità di disdire una lezione prenotata come da istruzioni contenute nell’applicazione che consente al prenotazione; nel caso di mancato rispetto del termine previsto, la lezione si considererà come partecipata con conseguente detrazione dei relativi crediti.

8.2 Fermo quanto previsto nelle Condizioni Generali di Contratto, Equilibrio si riserva la facoltà di accettare prenotazioni a lungo termine o “a posto fisso” per chi abbia sottoscritto almeno l’abbonamento per 24 ingressi ed intenda effettuare come minimo una lezione a settimana continuativamente. Ove, tuttavia, l’allievo disdica (pur se tempestivamente) nel periodo di un mese oltre il 25% delle lezioni, anche non consecutivamente, la prenotazione verrà cancellata d’ufficio con conseguente perdita delle ulteriori prenotazioni successive, non dei relativi crediti. Equilibrio comunicherà la circostanza direttamente all’allievo.

8.3 Lo Studio ha facoltà di modificare l’istruttore previsto per una lezione, secondo la propria organizzazione interna e necessità ed anche di sopprimere una lezione; in quest’ultimo caso dovrà esser data notizia all’allievo con congruo preavviso e quell’ultimo godrà della proroga di una settimana dell’abbonamento al fine di permettergli di recuperare la lezione.

Le modifiche di cui sopra non costituiscono giustificata causa di recesso dal contratto.

art.8bis - gestione ed organizzazione delle lezioni (per abbonamenti Open)

La struttura dei corsi di cui agli abbonamenti Open prevede un ciclo di lezioni con termine temporale, pertanto l’allievo potrà godere del “posto fisso”, ma non avrà la possibilità di disdire le lezioni. Conseguentemente la mancata partecipazione comporterà la perdita della stessa, senza possibilità di recupero o rimborso.

Lo Studio ha facoltà di modificare l’istruttore previsto per una lezione, secondo la propria organizzazione interna e necessità ed anche di sopprimere una lezione; in quest’ultimo caso dovrà esser data notizia all’allievo con congruo preavviso e quell’ultimo godrà della proroga di una settimana dell’abbonamento al fine di permettergli di recuperare la lezione.

Le modifiche di cui sopra non costituiscono giustificata causa di recesso dal contratto.

art.9 – cessione dei crediti-lezione

9.1 Ferma restando la personalità dell’abbonamento (di qualsiasi tipo) e le previsioni delle Condizioni Generali di Contratto, i crediti sono collegati ad un solo abbonamento e non sono divisibili con altri.

9.2 Non è permessa la cessione di crediti se non espressamente consentito dallo Studio mediante deroga motivata da gravi ragioni che impediscano di fruire delle agevolazioni di cui all’art.9.2 delle Condizioni generali di Contratto.

art.10 – chiusura incolpevole del centro

Oltre al normale periodo di chiusura per ferie, in caso di necessità impreveduta, quali (a titolo esemplificativo) lavori di ristrutturazione, riparazione, migliorie o pulizie straordinarie, ovvero per l’esercizio di funzioni speciali, Equilibrio potrà chiudere temporaneamente il centro sportivo e provvederà ad informare tempestivamente l’allievo. Ciò non comporterà alcun diritto al rimborso o facoltà di recesso dell’allievo, ma la proroga dell’abbonamento per un periodo equivalente a quello della chiusura.

art.11 – Clausola risolutiva espressa

10.1 Equilibrio si riserva la facoltà di risolvere il contratto, ex art. 1456 c.c. mediante semplice comunicazione all’allievo, fatto salvo il diritto al risarcimento dei danni, nei seguenti casi:

I) violazione da parte dell’allievo delle disposizioni di cui agli artt.4 e 6;

II) nel caso in cui tutti o parte dei corrispettivi dovuti ad Equilibrio non risultino corrisposti e pagati entro i termini previsti.

11.2 Il cliente, il cui abbonamento venga risolto come qui previsto, non ha diritto a rimborso e sarà comunque tenuto al pagamento di tutte le somme ancora eventualmente dovute.

art.12 – modifiche al regolamento

Lo Studio si riserva la facoltà di modificare le disposizioni del Regolamento Interno al fine, tra gli altri, di
garantire l’incolumità e la salute dei clienti, ovvero per ragioni operative. In caso di modifiche la circostanza verrà segnalata all’allievo con le medesime modalità della pubblicazione del Regolamento stesso.

Imola, 21 novembre 2023

Per Equilibrio ssdarl
Sig. Filippo Ravaglia

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram